CIRCONDIAMOCI DI FIORI, CIRCONDIAMOCI DI BELLEZZA!

A Giardini d’Autore vi presentiamo le Flower Farm e il movimento Slow Flower!
Quando immaginiamo la primavera pensiamo  ai fiori, ai profumi e ai colori che inondano i nostri giardini e perché no, anche le nostre case, perché non c’è nulla di più bello e gratificante che un mazzo di fiori che ci da il benvenuto a casa e lo è ancora di più se quei fori provengono da una piccola flower farm.
Da qualche anno, e forse ne avrete sentito parlare, stanno nascendo anche in Italia diverse flower farms, luoghi speciali in cui, volenterosi amanti della natura e dei fiori, coltivano interi campi con fiori e piante perenni da raccogliere per la decorazione.
Dietro a questi progetti abbiamo scoperto volti, mani e persone incredibili che hanno trasformato la loro passione in un mestiere affascinante e nobile e per la prima volta alcuni di loro saranno con noi a Giardini d’Autore.
In Italia le Flower Farms fanno la loro comparsa indicativamente fra il 2015 e il 2018, ispirandosi a realtà diffuse e ben radicate nel tempo sia nel mondo anglosassone, sia in America.
Tutte le realtà italiane, basate sulla filosofia Slow Flowers, sono aziende agricole che producono fiori, dedite alla coltivazione e alla raccolta a km 0, seguendo i ritmi stagionali e l’ecosostenibilità: il fiore è al centro e cresce lentamente, senza forzature.
Con la voglia di far scoprire al pubblico di Giardini d’Autore questo mondo incredibile iniziamo il nostro viaggio nel mondo delle flower farms che avranno uno spazio dedicato nella prossima edizione di Giardini d’Autore. Realtà diverse dislocate in diverse regioni d’Italia, che in comune hanno l’amore per la bellezza, il rispetto della stagionalità e di quelle regole che solo  la natura può insegnare. “Coltivare fiori a km 0 non è facile, qui è la natura che comanda, che decide quando esploderanno le fioriture, senza forzature, senza insetticidi, senza scorciatoie”.
Alla natura ci dicono, “dobbiamo essere grati perché anche nell’imperfezione lei è perfetta”.
Una delle cose che ci ha sorpreso di più nel nostro viaggio alla scoperta delle  Flower Farms è che per la maggior parte sono piccole e medie aziende gestite prevalentemente da donne, giovani e molto motivate. C’è Valentina di Val dei Fiori, agronomo paesaggista, mamma di quattro figli che ad Ozzano, alle porte di Bologna, ha deciso di  coltivare fiori per ogni stagione:.  “Investiamo sulle risorse del territorio lungo le sponde del torrente Quaderna, dalla collina alla pianura, e ci ispiriamo alla memoria contadina della nostra tradizione, recuperando specie e varietà di fiori meno presenti sul mercato, antichi frutti ed erbe selvatiche”, Sabrina di Casa Blumen, proprietaria di un angolo di paradiso alle porte di Santarcangelo che “Coltiva fiori dal seme osservando i ritmi della natura per realizzare creazioni e decorazioni sostenibili “e poi c’è Laura di Fiorificio, un volto noto a Giardini d’Autore, che con le sue ispirazioni e la sua maestria ha portato un nuovo concept nel mondo del decoro ispirandosi sempre alle forme, ai colori e ai materiali vegetali.
E ancora Gabriele Bertuzzi, garbato e gentile pioniere del settore, che da sempre ha portato avanti il lavoro di suo padre, coltivando fiori spontanei nei suoi campi. Il Signor Bertuzzi, nel tempo, è diventato anche il punto di riferimento per tutta la zona di Bologna.
Quasi tutte le flower farms propongono durante la stagione giornate in vivaio dove partecipare alla raccolta dei fiori, seguire corsi, laboratori e incontri per creare il proprio “Cut Garden “ Giardino da taglio!Realtà diverse che parlano di territorio, di natura, di bellezza, di biodiversità, di tutela di specie autoctone, di rispetto per i ritmi e consumi sempre più consapevoli.
A noi non resta che continuare questo viaggio nelle flower farms italiane e darvi appuntamento per scoprirle insieme alla prossima edizione di Giardini d’Autore in programma dal 18 al 20 marzo a Rimini, Piazza sull’Acqua

 

SLOWFLOWERS ITALY
E’ un’associazione culturale nata per diffondere un modo gentile di vivere i fiori e noi stessi,
per tornare ai ritmi autentici della Natura, alla ricerca di una bellezza etica” Slow Flower promuove  una scelta consapevole dei fiori da parte del pubblico e dei floral designers per supportare la coltivazione di fiori italiani, stagionali e sostenibili.

Slowflower sarà ospite sabato 19 marzo a Giardini d’Autore per un incontro dedicato alle flowers farm e ad un nuovo approccio al flowers design.
– Sabato 19 marzo ore 11:30  “Circondiamoci di Fiori Circondiamoci di Bellezza”
– Sabato 19 marzo ore 16:00 ” Floral Jam Session”